serie b

Südtirol, venerdì c'è la Reggina. Mister Bisoli: «L’infortunio di Davi ci ha scosso»

L’allenatore non cerca alibi per il ko contro il Modena, ma ammette: «Le lacrime di Simone hanno condizionato i ragazzi nel primo tempo». Venerdì si gioca già il turno preliminare dei playoff: la prevendita per gli abbonati da oggi, quella libera da mercoledì


Filippo Rosace


BOLZANO. «La nota positiva è quella di aver visto la mia squadra reagire». La sconfitta di Modena va metabolizzata, e le parole di mister Bisoli, espresse a fine gara, aiutano (non molto comunque…) ad ingoiare l’amaro calice della sconfitta che è costata il quarto posto finale. Applausi per il Südtirol, sia chiaro, per il gran campionato disputato. Applausi per ogni singolo protagonista della rosa di Maso Ronco, popolata nella maggior parte da veri e propri carneadi della categoria. Il mancato traguardo del quarto posto rimane esprime, in ogni caso, un’amarezza per il sol fatto che quel posto il Südtirol lo ha mantenuto sotto controllo per diverse giornate di torneo, per poi smarrirlo proprio all’ultima contro una squadra come il Modena che non aveva nulla da chiedere al torneo, e soprattutto al termine di una prestazione, quella biancorossa, che ha lasciato parecchio a desiderare.

La fotografia della gara ha immortalato due momenti essenziali, fissati in entrambe le frazioni. Nel primo tempo anonimo ed impacciato giostrato dagli uomini di Bisoli, il più brutto primo tempo messo a registro in questo campionato da Poluzzi e compagni. Una frazione probabilmente condizionata da scelte poco azzeccate, ed anche dall’infortunio patito da Davi nella fase di riscaldamento.

«Non si vuole trovare un alibi – ha sottolineato Bisoli nella conferenza stampa del post gara – ma quando abbiamo visto Davi piangere per l’infortunio, tutti quanti i ragazzi, me compreso, sono rimasti un po' scossi». Infortunio di Davi a parte, nel primo tempo la squadra ha peccato in termini di compattezza e solidità. Requisiti che fanno parte di quel marchio di fabbrica decantato a più riprese dall’allenatore. Il secondo fotogramma è quello che, nella ripresa, ha fissato la reazione del Südtirol. Impulso tardivo anche perché c’erano due gol da recuperare, e non era poca cosa. La reazione della ripresa ha tranquillizzato il mister…ma al di là delle dichiarazioni diplomatiche, conoscendo le esigenze calcistiche del tecnico bolognese è chiaro che la prestazione complessiva del Südtirol non lo ha lasciato soddisfatto. Per niente.

Verso la Reggina

Da subito il Südtirol deve cambiare registro, soprattutto in termini di mentalità. Venerdì 26 maggio ci sarà il quarto di finale con la Reggina, gara che i biancorossi affronteranno con la consapevolezza di avere a disposizione due risultati su tre. Sfida che richiamerà il grande pubblico al Druso, e in quest’ottica la società ha comunicato le modalità della prevendita che inizierà lunedì 22 maggio riservata agli abbonati che hanno il diritto a confermare il posto allo stadio. Martedì 23 la prevendita è riservata ai fidelizzati registrati presso il portale ticketing della società, e sempre martedì inizierà la prevendita online per il settore. Mercoledì 24 sarà prevendita libera presso i punti vendita locali: Centro Sportivo do Maso Ronco, Tabacchi Piazza IV Novembre, Sala Eurobet, Via Maso della Pieve 67. A Trento presso il Promoevent Service di via del Suffragio.













Altre notizie

Attualità

la tragedia

Incendio in un'autofficina a Milano: tre morti e tre feriti

E' accaduto tra via Fra Galgario 8 e via Anguissola. Le vittime si trovavano all'interno di un appartamento al terzo piano dell'edificio di 6 piani in cui è sviluppato il rogo. Sarebbero un'anziana, un cittadino italiano e un'altra persona di origini straniere. Tra i feriti anche un addetto dell'officina da cui sono partite le fiamme (foto Ansa)