IL CASO

Bolzano, furti nei negozi, smascherati tre presunti ladri seriali

Tutto è partito dalla perquisizione dell'abitazione di una cittadina rumena, sorpresa a rubare una boccetta di profumo

BOLZANO. Intervenuti per il furto di una boccetta di profumo in una profumeria del centro storico, gli agenti della squadra mobile hanno rinvenuto la refurtiva di diversi colpi messi a segno in più occasioni.

Grazie alle immagini riprese dall'impianto di videosorveglianza della profumeria, i poliziotti hanno prima rintracciato una dei presunti autori del furto, B.B.I., 30enne cittadina rumena, che non aveva con sè la boccetta trafugata. Gli agenti, dopo aver individuato il luogo presso cui la donna alloggiava, vi hanno quindi compiuto una perquisizione, trovando un'ingente quantità di refurtiva in un armadio: profumi e prodotti per l'igiene personale, occhiali da vista e da sole, capi di abbigliamento e scarpe, per un valore complessivo di circa 4.000 euro.

Parte della mercanzia presentava la confezione ed il cartellino di vendita ancora integri. Nella stanza erano presenti due connazionali della donna fermata: una seconda donna, O.L.M. di 31 anni (nei confronti della quale il questore ha poi emesso un foglio di via) ed un uomo, S.M.M., di 24 anni, che i poliziotti sospettano essere il coautore del furto nella profumeria. I tre, che si trovano a Bolzano dal 9 agosto, sono stati denunciati per furto e ricettazione.