Il ministro all’innovazione: «Sbagliato cancellare Fuss»

Il governo scende in campo in difesa del progetto di software libero della scuola italiana cancellato di fatto dalla Provincia nei giorni scorsi col passaggio ai software proprietari (Windows). Ieri...

Il governo scende in campo in difesa del progetto di software libero della scuola italiana cancellato di fatto dalla Provincia nei giorni scorsi col passaggio ai software proprietari (Windows). Ieri il ministro per l’innovazione e la digitalizzazione Paola Pisano (M5S, in foto assieme al consigliere provinciale Diego Nicolini e a Paolo Dongilli), ha scritto in un tweet: «Fuss è esempio di software aperto e gratuito. Progetto di sostenibilità digitale che consente ad alunni e docenti dell’Alto Adige di usare a casa gli stessi strumenti informatici installati a scuola, liberamente» . Per il ministro un «esempio da seguire e non da terminare». DA.PA