Malati di tumore, una donazione dai vip brissinesi 

Con le mascherine. Sono state realizzate dalla famiglia Del Marco La raccolta è ancora in corso: tra coloro che hanno partecipato alla campagna miss, sportivi, politici, imprenditori, artigiani e privati


Fabio De Villa


BRESSANONE. Hanno superato quota 3500 le mascherine confezionate in casa e donate dalla famiglia di calzolai Del Marco, proprietaria del negozio “Scarpesca” in via Mercato Vecchio a Bressanone. Un risultato davvero notevole e una bella prova di solidarietà, a cui da qualche mese è stata affiancata anche un’azione di beneficenza a favore dell’Assistenza Tumori Alto Adige, sezione val d’Isarco. «Ormai la fase più grave dell’emergenza legata al coronavirus è finalmente e fortunatamente alle spalle e siamo così tornati a far il nostro lavoro – racconta Bruno Del Marco, titolare del negozio di scarpe – Abbiamo realizzato oltre 3500 mascherine in circa tre mesi e le abbiamo donate gratuitamente a chi ne aveva bisogno, in quanto inizialmente si faceva fatica a reperirle. Durante la produzione in questo periodo di lockdown, abbiamo però pensato che si poteva fare di più, così abbiamo chiesto alle persone che facevano richiesta delle nostre mascherine di fare una donazione libera in favore di un’associazione di beneficenza e abbiamo pensato all’Assistenza Tumori Alto Adige locale, guidata da Nives Fabbian. Ne è nata una bella collaborazione che sta portando ora i suoi frutti - continua Del Marco - A questa bella iniziativa hanno dato un prezioso contributo anche personaggi dello sport, dello spettacolo, del mondo politico, artigianale e associativo e tutto questo ci rende molto orgogliosi. È importante far sapere che queste mascherine sono state realizzate a mano e sono tutte in stoffa abbinata a materiale sanitario, quindi possono essere riutilizzate più volte, lavandole anche a 60 gradi in lavatrice senza alcun problema, così da evitare sprechi e dare un prezioso contributo per il nostro ambiente. Chiediamo quindi a tutti coloro che hanno ricevuto le nostre mascherine di fare ancora un piccolo sforzo e, se non lo avessero già fatto, di fare una donazione libera a questo sodalizio benefico con i seguenti dati relativi al conto corrente: Südtiroler Krebshilfe, Iban IT55 V083 0758 2210 0030 0222 534, causale: “donazione mascherine”».

















Altre notizie







Attualità