Il Comune

A Laives oltre duemila lampioni a Led per risparmiare corrente 

L’amministrazione ha deciso di trasformare i 2.388 pali della luce. L’assessore Bruno Borin: «Contiamo di spendere ogni anno 160mila euro per la sostituzione»



LAIVES. Nel territorio comunale di Laives ci sono complessivamente 2.388 “punti luce”. L’amministrazione comunale sta proseguendo con la sostituzione delle vecchie lampade con quelle a led, al ritmo – ha detto l’assessore Bruno Borin – rispondendo ad una interrogazione dei consiglieri Sara Endrizzi e Dino Gagliardini (Pd) di circa 350 lampade l’anno.

«Stiamo attendendo il piano complessivo per il rilievo di tutti questi punti luce – dice Borin – affidato allo studio von Lutz di Chiusa, piano che dovrebbe arrivare in Comune entro 3 o 4 settimane. Dei 2.388 punti luce, finora ne sono stati convertiti a led circa il 32 per cento lungo diverse strade comunali e il piano ci indicherà anche gli interventi da fare e come».

Trasformare la rete di illuminazione pubblica rappresenta indubbiamente un grande impegno, non solo tecnico, ma anche e soprattutto, finanziario. «In effetti – continua l’assessore Borin – nel 60 o 70 per cento si tratta di sostituire esclusivamente le lampade di tipo vecchio con quelle a led; in altri casi invece occorre sostituire anche i pali di sostegno, con scavi e quant’altro e, ovviamente, in questi casi i costi aumentano. Indicativamente, negli ultimi tre anni sono stati spesi circa 550mila euro per questi interventi e contiamo di spenderne mediamente 160mila l’anno. Per quanto riguarda il piano generale dell’illuminazione pubblica, è necessario averlo per poi poter anche fare richiesta di contributi provinciali in materia di risparmio energetico».

Risparmio energetico appunto, che si traduce, concretamente, in un risparmio economico per le casse comunali una volta ammortizzati i costi e pure un risparmio di anidride carbonica immessa nell’atmosfera. Tutto questo, abbinato all’installazione dei pannelli fotovoltaici che oramai occupano buona parte dei tetti di edifici comunali, farà sì che nel prossimo futuro, il Comune di Laives godrà di un notevole risparmi per quel che riguarderà la spesa energetica e darà il proprio contributo (oltre che esempio ai privati) per la riduzione dell’inquinamento atmosferico.

Dal 2018, ogni anno è anche disponibile un contributo statale pari a 90mila euro per questo genere di interventi e quindi, nel giro di qualche anno, tutti i punti luce presenti nel territorio comunale di Laives saranno stati convertiti a led. Attualmente questa nuova tipologia di illuminazione è presente in diverse strade: da via Hofer a via Brennero, via De Medici, via Damiano Chiesa, via Dante, via Galizia, in parte di via Kennedy, via Cairoli e altre ancora.

















Altre notizie







Attualità