Torna il Festival Scirocco tra cinema, musica e videoarte

Pergine. Torna l’appuntamento con il Festival Scirocco, che propone appuntamenti trasversali di cinema, musica e contaminazione delle arti. Il festival che giunge alla sua XIV edizione è promosso dal...

Pergine. Torna l’appuntamento con il Festival Scirocco, che propone appuntamenti trasversali di cinema, musica e contaminazione delle arti. Il festival che giunge alla sua XIV edizione è promosso dal Circolo Cinema Effetto Notte di Pergine e segue il soffio della corrente di quel vento che corre fra proiezioni, proposte musicali ed esperimenti visivi e sonori. Sono otto le tappe proposte fra svago e cultura di questo viaggio che tocca alcuni dei luoghi più suggestivi della alta Valsugana. Il Festival inaugura la prossima settimana, mercoledì 3 luglio con un appuntamento che lega immagini e musica. Sarà il Parco Minerario di Calceranica al Lago, ore 21.30, a fare da scenografia a “Suonando con gli occhi”. Le immagini di Entr’acte di René Clair, L’étoile de Mer di Man Ray e Anemic Cinema di Marchel Duchamp, tre cortrometraggi muti della scuola avanguardista francese degli anni ’20, saranno impreziosite dall’accompagnamento musicale proposto da Max De Aloe, armonicista e polistrumentista che ricama in note una colonna sonora proposta live. Il festival prosegue questa volta giungendo al Forte Colle delle Benne a Levico Terme, dove l’11 luglio sarà proposta la visione del film “Cielo” di Alison McAlpine. Una serata quella proposta da Scirocco dedicata al Cile e alle stelle Dopo la proiezione infatti sarà possibile partecipare all’attività di osservazione del cielo con i telescopi messi a disposizione da associazione astrofili Eye in the Sky che guideranno l’attività. “Scirocco” nel suo viaggio cambia linguaggio il 18 luglio lasciando parlare danza, musica e videoarte il cui mix guiderà il pubblico al Parco Tre Castagni di Pergine in dimensione onirica. Ospiti del progetto Adele Pardi, Matteo Cuzzolin, Giulia Pardi e Karen Stenico. Ancora Pergine a fare da palco all’appuntamento del 26 luglio con la musica del quartetto Radio Days in concerto a Palazzo Hippoliti che si trasforma in cinematografo di seguito con la proiezione del film “Sulle erbe fluttuanti” di Yasujiro Ozu. L’evento è organizzato in collaborazione con l’associazione Yomoyamabanashi. Seguiranno poi gli altri appuntamenti.