C’è il Feralpisalò capolista sulla strada dell’Alto Adige 

Calcio Serie C. La squadra di Vecchi ambisce al bottino pieno, dopo i 2 punti persi con il Gubbio È una delle ultime trasferte nel Bresciano: per il primo novembre è previsto il ritorno al Druso

di FILIPPO ROSACE

Bolzano. Ancora due e poi basta! L’Alto Adige Suedtirol viaggia ancora una volta verso Salò, per affrontare i Leoni del Garda della Feralpi. Questa volta, per Fink e compagni, non si tratta di affrontare la gara con le chiavi dei padroni casa, ma “bussando” alla porta in qualità di ospite. E per dirla tutta, l’impegno di questo pomeriggio sul terreno del “Lino Turina” (inizio ore 17,30) potrebbe essere il penultimo impegno in terra bresciana per gli altoatesini. Al netto della “trasferta” di oggi, la compagine di mister Vecchi tornerà (probabilmente rimarrà in zona dopo la partita con i bresciani) al “Lino Turina” mercoledì prossimo per affrontare, in casa, il Carpi, mentre per la settima viaggerà alla volta di Padova. E dalla città del Santo, l’Alto Adige farà finalmente ritorno a casa, dove all’ottava giornata, quella del primo novembre, riceverà al Druso (agibile solo la Canazza) la Sambenedettese.

Punti persi per strada

E veniamo alla gara di oggi. Sul capo dei biancorossi altoatesini pesano i due punti smarriti contro il Gubbio. Scenario che autorizza a prevedere che contro la Feralpisalò la compagine biancorossa punterà a portare a casa un altro risultato importante. Certo al cospetto di Poluzzi e soci c’è una delle favorite del torneo, ma, lo abbiamo detto più volte, questo Alto Adige non ha nulla da invidiare a nessuno… sempre ammesso che si renda protagonista di prestazioni all’altezza del potenziale.

Le parole di Vecchi

«Speriamo di non dover più incorrere in situazioni come quella che abbiamo vissuto contro il Gubbio – dichiara Stefano Vecchi – Siamo consapevoli di affrontare un’avversaria importante e che pratica un buon calcio. Ce la giocheremo a testa alta e, ripeto, così come siamo stati capaci di fare fino al momento. La formazione? Penso che ricalcherà quella vista all’opera con il Gubbio, anche se mantengo aperto ancora qualche possibilità di variazione, alla luce del fatto che Turchetta, Malomo e Magnaghi in quest’ultima settimana hanno davvero compiuto passi da gigante verso la condizione migliore. Vedremo…».

In casa Feralpisalò si vive l’atmosfera che, solitamente, permea le cosiddette sfide che contano. I bresciani di mister Pavanel, al momento, viaggiano in testa alla classifica, in condominio, con il Modena… ad una lunghezza di vantaggio dall’Alto Adige. Premessa utile ad indentificare i contenuti di una sfida di alta classifica.

Qui Salò: parla Pavanel

«Ogni partita per noi è un’occasione per misurarsi. – ha dichiarato mister Pavanel in una nota rilasciata dalla società. - L’importante è uscire da ogni gara con sempre più certezze e meno dubbi. Dobbiamo crescere nel tempo. Per il momento non guardo alla classifica, che secondo me dopo poche gare non ha nessun valore. Guardiamo gara dopo gara e usciamo con delle certezze in più. Il match con l’Alto Adige? Sarà una bella partita tra due squadre con filosofie di gioco ben precise, per questo mi aspetto una gara combattuta e corretta».

©RIPRODUZIONE RISERVATA.