Iraq, scontri in occasione dell'anniversario della rivolta

Almeno 60 feriti tra Forze dell'ordine e manifestanti a Baghdad e in altre citta'. Un anno fa l'inizio delle proteste anti-governative contro carovita e corruzione

Video

Trovato negli Usa il primo nido di “calabroni assassini”

Il loro soprannome non è dei più rassicuranti: “calabroni assassini”, ma in realtà sono un rischio soprattutto per altri insetti, in particolar modo per le api. Si tratta dei calabroni giganti asiatici, i più grandi al mondo, diffusi soprattutto in Asia orientale ma che, come è successo ad altre specie, si stanno diffondendo anche in altre zone del mondo. Negli Stati Uniti è stato trovato il primo nido conosciuto, a nord di Seattle, nello stato di Washington. La scoperta è stata fatta dagli entomologi del Washington State Department of Agriculture (WSDA). Il nido era collocato sotto la corteccia di un albero nei pressi della città di Blaine: è stato rimosso e l’albero verrà abbattuto. I calabroni giganti misurano circa 4,5 cm, e sarebbero responsabili, in Asia, della morte di alcune decine di persone ogni anno, così come succede a calabroni, vespe e api nostrane. Proprio le api, però, costituiscono una delle prede preferite dei giganti asiatici.