Irfo Borin, il ragazzo partigiano che Bolzano ha dimenticato 

L’esecuzione nel cortile dello stabilimento Lancia il 3 maggio 1945. Lo studente delle Iti  aveva 19 anni. Ucciso con un colpo in testa dai tedeschi sotto gli occhi  di Carolina, sua amica e coetanea, che non si riprese più dallo shock. Antifascista, faceva parte dei Gap e presidiava le fabbriche per evitare furti e sabotaggi da parte degli sbandati delle Wehrmacht

Il mio nome è Stelio Sascor, e questa è la mia terra perduta 

Stelio Sascor compie 92 anni il 10 febbraio. Il 10 febbraio, per uno strano gioco del destino, è anche “Il Giorno del Ricordo”, Stelio a 13 anni, nel 1943, ha dovuto lasciare  Zara con la mamma e i fratelli e inziare una nuova vita in Alto Adige. "In quel momento sentii le lacrime che mi scendevano sul viso e capii che era finito il più bel periodo della mia vita"

Benito Torricelli, il carabiniere bolzanino che liberò dal ghiaccio i morti della sciagura aerea del Monte Giner

Il 22 dicembre 1956 il DC3 di linea tra Roma e Milano si schiantò sulle montagne del Trentino. Morirono tutte le 21 persone a bordo. Benito Torricelli portò a valle i corpi della hostess e del pilota a 30 gradi sottozero. Poi svenne e fini in ospedale con un principio di congelamento all'addome e alle mani. A bordo c'era anche un dirigente americano della Coca Cola. L'azienda diede un premio di 3 milioni ai carabinieri saliti in quota che venne destinato agli orfani dei caduti in servizio