Gallerie

LE IMMAGINI

In fiamme i boschi dell'Agordino: fumo visibile da chilometri, due ragazzi bloccati dal fuoco

Un incendio di vaste proporzioni si è sviluppato nel pomeriggio nella zona della Valle di san Lucano, nel territorio comunale di Cencenighe Agordino (Belluno). Secondo quanto si è appreso, per cause da accertare si sarebbero sviluppati tre focolai, che alimentati dal forte vento stanno diffondendo fumo, visibile lungo tutta la Val Cordevole, fino ad Agordo. Sul posto diverse squadre dei Vigili del Fuoco, che stanno arginando i roghi. Secondo il Soccorso alpino e speleologico veneto "due ragazzi sono bloccati dalle fiamme dell'enorme incendio che divampa dal pomeriggio nella valle di San Lucano. I due si trovano a circa 1.650 metri di quota nel Canale della Besausega. In contatto telefonico con i soccorritori, sono stati guidati in una zona rocciosa lontana dalle fiamme. Al momento il Soccorso alpino di Agordo e i Vigili del fuoco, data l'impossibilità per i mezzi aerei di intervenire, stanno valutando le possibilità di avvicinamento a piedi" (foto Ansa e Soccorso alpino e speleologico veneto)

LE FOTO

Incidente a San Lorenzo, morto un 37enne

E' un romano di 37 anni la vittima dell'incidente verificatosi questa mattina a San Lorenzo di Sebato. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, i vigili del fuoco, il soccorso subacqueo e l'elisoccorso pelikan 2, ma purtroppo il medico d'urgenza ha solo potuto constatare la morte dell'automobilista (foto Vigili del fuoco volontari di Campo Tures e San Lorenzo)

LE MAPPE

Provinciali, dove i partiti hanno raccolto di più e dove meno

Ecco l'analisi territoriale del voto, suddivisa per i 14 partiti in corsa alle Provinciali di domenica. L'Svp sta sotto il 46% nei centri urbani, Team Köllensperger fa il pieno in alta valle Isarco così come Verdi stanno sopra l'8% in val Venosta. La Lega raccoglie voti non solo a Bolzano città, ma anche in Bassa Atesina, nel meranese, Bressanone, Val Gardena e Badia. Pd non pervenuto nelle valli. 

ELEZIONI PROVINCIALI - I VOLTI ITALIANI

Provinciali, gli italiani in Consiglio passano da cinque a otto

Si rafforza il numero degli italiani in Consiglio provinciale. Degli otto eletti quattro sono della Lega, tra cui l'unica donna (Rita Mattei). E' però Riccardo Dello Sbarba, dei Verdi, quello ad aver raccolto il maggior numero di preferenze personali 4515. Sandro Repetto premiato nella sua Bolzano, per lui 1941 voti in città. Quinta elezione in Consiglio per Alessandro Urzì. Il Movimento 5 Stelle sarà rappresentato da Diego Nicolini

ELEZIONI IN TRENTINO - FOTO

Ecco i nuovi consiglieri trentini. Olivi mister preferenze (5.688) davanti a Ghezzi (5.275)

Compresi i 4 candidati presidenti Fugatti, Rossi, Tonini e Degasperi, sono quattordici della Lega, cinque del Pd, quattro del Patt, due di Futura, Civica Trentina e Movimento 5 Stelle, uno di Progetto Trentino, Agire, Fassa, Autonomisti Popolari, Forza Italia e Upt. Ma attenzione: i parlamentari potrebbero dimettersi per lasciare posto ai primi non eletti