Miss Trento, la corona a Samy Margoni, bellezza esotica con sangue trentino e indiano

Mamma per metà indiana e metà spagnola, arrivata anni fa a Trento dall’India, papà trentino per padre, austriaco per via di mamma, è nata il 28 settembre del 2000. Lavora come receptionist e personal trainer in una palestra di Trento. «Sono trentina nel profondo anche se ho un forte legame coi nonni materni che abitano in città». Con lei sul podio e finaliste regionali, al 2° e 3° posto le gemelle diciottenni di Pergine Valsugana Giulia e Martina Filippi; quarta la commessa di Rovereto Cleopatra Longo, 19 anni; quinta la diciottenne Cecilia Bernardis di Riva del Garda e sesta Izabela Lamallari, 18 anni di Levico Terme (testi Claudio Libera - foto agenzia Panato)

Gallerie

LE IMMAGINI

Miss Trento, la corona a Samy Margoni, bellezza esotica con sangue trentino e indiano

Mamma per metà indiana e metà spagnola, arrivata anni fa a Trento dall’India, papà trentino per padre, austriaco per via di mamma, è nata il 28 settembre del 2000. Lavora come receptionist e personal trainer in una palestra di Trento. «Sono trentina nel profondo anche se ho un forte legame coi nonni materni che abitano in città». Con lei sul podio e finaliste regionali, al 2° e 3° posto le gemelle diciottenni di Pergine Valsugana Giulia e Martina Filippi; quarta la commessa di Rovereto Cleopatra Longo, 19 anni; quinta la diciottenne Cecilia Bernardis di Riva del Garda e sesta Izabela Lamallari, 18 anni di Levico Terme (testi Claudio Libera - foto agenzia Panato)

LE IMMAGINI

Il sindaco visita MiniBZ, la città dei ragazzi

Nella città in miniatura allestita al Palaresia, Caramaschi è stato ricevuto dalla piccola collega mini sindaca Emma e dalla sua giunta. L'iniziativa è organizzata dal Vke con il patrocinio del Comune di Bolzano. La visita guidata ha toccato vari Mini servizi: anagrafe, ufficio ambiente, la banca, la posta, i negozi, la redazione del Mini giornale, la Mini radio e la Mini tv e poi cinema, sartoria, teatro, pronto soccorso, ecc. La Città dei Ragazzi che proseguirà sino al 5 luglio, ospita giovani di età compresa tra i 7 e di 14 anni (foto DLife)

IL FUNERALE

Folla enorme e commozione per l'addio a Gino Pasqualotto. Il saluto dei compagni con le stecche alzate

Chiesa di Gries gremita al funerale del campione di hockey, con la presenza di numerosissimi ex giocatori e tifosi. Per ricordarlo hanno preso la parola il sindaco Caramaschi e Robert Oberrauch. Al termine della cerimonia il feretro è stato accompagnato fuori dalla chiesa da Oberrauch, Topatigh, Insam, Benvenuti e altri compagni che hanno salutato Gino alzando le stecche da hockey (foto Acero)