La notte in rosso, milioni di persone a testa in su

E' stata la notte in rosso. Milioni di persone a testa in su a guardare uno spettacolo unico e rarissimo, la più ricca di eventi astronomici da molti anni a questa parte, con l'eclissi totale di Luna più lunga del secolo (un'ora e 43 minuti) e la grande opposizione di Marte, la più spettacolare dal 2003. Mentre la Luna si tingeva di rosso per l'eclissi, il pianeta rosso appariva nel cielo più grande del 10 per cento. In Italia l'eclissi è stata visibile in modo spettacolare e anche questo ha un significato particolare. Marte infatti nelle ultime ore ha fatto parlare di sé per la scoperta italiana del suo primo lago di acqua liquida sotto i suoi ghiacci. Stasera si trova nella posizione esattamente opposta al Sole rispetto alla Terra e il 31 luglio sarà alla minima distanza dal nostro Pianeta, pari a 57.590.630 km. A tingere di rosso la Luna è invece la sua posizione rispetto alla Terra: quest'ultima si trova tra il Sole e la Luna e proietta sul satellite un cono d'ombra. Tante le iniziative organizzate dall'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), che ha aperto le porte di alcuni dei suoi osservatori, e dall'Unione Astrofili Italiani (Uai),che ha messo a disposizione di tutti gli appassionati i propri telescopi amatoriali.(ANSA).