Musica: a Cesena arriva Peter Doherty

CESENA, 22 LUG - The Libertines, Babyshambles, poi The Puta Madres. L'artista inglese Peter Doherty approda con il suo nuovo progetto artistico in Italia per una data in programma martedì 23 luglio alla rassegna 'Acieloaperto 2019', alla Rocca Malatestiana di Cesena. A fine aprile è uscito l'album d'esordio, anticipato dal singolo 'Who's been having you over'. Nato nel 2016 durante un tour dei The Libertines nell'America del Sud, il progetto mira a ricercare un sound garage rock caratteristico delle prime avventure musicali di Doherty, mediato però da una maggiore raffinatezza dei suoni derivata dalle numerose esperienze artistiche del frontman. La band è composta, oltre che da Doherty, dal chitarrista Jack Jones (membro anche dei Trampolene), dalla tastierista Katia DeVidas, dal violinista Miki Beavis,...

Gallerie

Musica: a Cesena arriva Peter Doherty

CESENA, 22 LUG - The Libertines, Babyshambles, poi The Puta Madres. L'artista inglese Peter Doherty approda con il suo nuovo progetto artistico in Italia per una data in programma martedì 23 luglio alla rassegna 'Acieloaperto 2019', alla Rocca Malatestiana di Cesena. A fine aprile è uscito l'album d'esordio, anticipato dal singolo 'Who's been having you over'. Nato nel 2016 durante un tour dei The Libertines nell'America del Sud, il progetto mira a ricercare un sound garage rock caratteristico delle prime avventure musicali di Doherty, mediato però da una maggiore raffinatezza dei suoni derivata dalle numerose esperienze artistiche del frontman. La band è composta, oltre che da Doherty, dal chitarrista Jack Jones (membro anche dei Trampolene), dalla tastierista Katia DeVidas, dal violinista Miki Beavis, dal bassista Michael 'Miggles' Bontemps e dal batterista Rafa. Dopo Cesena, Doherty proseguirà la tournèe in altri Paesi europei.

De Crescenzo, a Napoli ultimo addio, lacrime e sorrisi

(ANSA) - NAPOLI, 20 LUG - "Luciano ha rappresentato una pagina straordinaria della Napoli dell'affetto, della Napoli del sorriso". Così Renzo Arbore, intrattenendosi brevemente con i giornalisti prima dell'inizio delle esequie di Luciano De Crescenzo nella gremitissima basilica di Santa Chiara a Napoli. In chiesa, con la figlia di De Crescenzo, Paola, e gli altri familiari, anche l'attrice Marisa Laurito, l'assessore alla cultura del Comune di Napoli Nino Daniele, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il sociologo Domenico De Masi, la delegata alla Cultura della Città metropolitana Elena Coccia.

De Crescenzo: a camera ardente parenti, colleghi e cittadini

ROMA, 19 LUG - I parenti, gli amici di una vita della cultura e dello spettacolo, la gente comune: è un viavai in Campidoglio per la camera ardente di Luciano De Crescenzo, il popolare scrittore e intellettuale napoletano morto ieri a 90 anni a Roma. In sala della Protomoteca, vicino alla bara appoggiata su un drappo con i colori della Capitale, è stata esposta una grande foto in primo piano dello scrittore, ritratto vicino a una statua classica. Tra i primi a rendere omaggio al feretro il vicesindaco di Roma e assessore alla Cultura Luca Bergamo. La sindaca Virginia Raggi ha inviato una corona. Il funerale dello scrittore si terrà domani alle 11:30 nella Basilica di Santa Chiara a Napoli. Profondamente commossi, nel loro ricordo dell'amico, Renzo Arbore e Marisa Laurito, che con De Crescenzo hanno condiviso vita privata e professionale. Ci sono anche Roberto D'Agostino, Michele Mirabella, il maestro Valerio Mazza, Andy Luotto, e Mara Venier. (ANSA).

E' morto Luciano De Crescenzo

(ANSA) - ROMA, 18 LUG - E' morto oggi a Roma, all'età di 90 anni, Luciano De Crescenzo. Lo scrittore, regista, attore e conduttore televisivo era nato a Napoli il 18 agosto 1928. Da alcuni giorni era ricoverato in ospedale. La conferma è arrivata da Mondadori, la casa editrice che ha pubblicato tutti i suoi libri. Il suo debutto letterario fu nel 1977 con Così Parlò Bellavista, che vendette più di 600.000 copie. Prima di dedicarsi alla narrativa, alla saggistica e allo spettacolo, Luciano De Crescenzo era un ingegnere. (ANSA).

E' morto Camilleri, papà di Montalbano

ROMA, 17 LUG - Il grande scrittore Andrea Camilleri è morto all'ospedale Santo Spirito di Roma dove era da tempo ricoverato. "Le condizioni sempre critiche di questi giorni si sono aggravate nelle ultime ore compromettendo le funzioni vitali - si legge nel bollettino dell'ospedale - Per volontà del maestro e della famiglia le esequie saranno riservate. Verrà reso noto dove portare un ultimo omaggio". Sono pochissimi gli scrittori veri che, oltre a diventare popolari per i loro libri, riescono ad essere amati anche come personaggi. Camilleri era uno di questi e ha usato questa sua forza mediatica per raccontare di sé e del suo amato commissario Montalbano, ma soprattutto per intervenire sul sociale, per cercar di far arrivare ai suoi lettori, che sono tantissimi, alcune idee base di democrazia e eguaglianza e dignità che sapeva bene oggi purtroppo non sono più da dare per scontate. (ANSA).

Anche Jovanotti al festival della Mente

MILANO, 16 LUG - E' dedicata al 'futuro' la 16/a edizione del Festival della mente di Sarzana (La Spezia) che quest'anno ospiterà dal 30 agosto al 1 settembre una quarantina di incontri con un centinaio di ospiti: dal commissario Onu per i rifugiati Filippo Grandi a Lorenzo Jovanotti. Jovanotti, che ora è impegnato nel suo Jova Beach Party, si confronterà il primo settembre con Paolo Giordano per parlare di come la creatività abbia influenzato il futuro. L'inaugurazione il 30 agosto sarà con l'ingegnere aerospaziale Amalia Ercoli Finzi. In programma osservazioni sul futuro delle lettere e dell'arte, dell'ambiente, ma anche delle esplorazioni (con l'esploratrice svedese Monica Kristensen), della società, con un'attenzione particolare alle migrazioni e delle città (a parlarne Carlo Ratti, copresidente del World Economic Forum Global Future Council su Città e Urbanizzazione). Venti appuntamenti per i bambini, incontri-spettacoli serali completano il palinsesto della manifestazione. (ANSA).

Cinema: incassi, debutta in vetta Spider-Man, oltre 5 mln

ROMA, 15 LUG - Debutto in vetta alla classifica degli incassi cinematografici per Spider-man: Far From Home: il film di Jon Watts, con Tom Holland nei panni del supereroe in gita scolastica in Europa, sfiora i 4 milioni di euro nel week end, superando ampiamente i 5 milioni in cinque giorni di programmazione nelle sale monitorate da Cinetel. L'Uomo Ragno spodesta Annabelle 3: la bambola malefica è seconda con 534mila euro (oltre 2,5 milioni in totale). Chiude il podio Toy Story 4: il quarto episodio del film d'animazione Walt Disney sfiora i 500mila euro, superando i 4,5 milioni totali. New entry, in quarta posizione, Domino, ovvero la Cia e l'Isis raccontati da Brian De Palma, con 161mila euro in quattro giorni. A seguire Pets 2 (75mila euro), Aladdin (67mila euro), Nureyev - The White Crow (circa 65mila euro), Arrivederci professore e Restiamo amici (62mila euro). Chiude la top ten un'altra new entry, Welcome Home (56mila euro). Box office totale a quota 5,8 milioni (+61% sullo scorso week end, +240% su un anno fa). (ANSA).

Musica napoletana, viaggio con Arbore

(ANSA) - NAPOLI, 12 LUG - Un vero viaggio nella storia della musica napoletana. E non solo. Mancava dall'Arena Flegrea da 15 anni e dunque l'attesa era tanta. E davanti a una platea gremita da più generazioni Renzo Arbore con la sua Orchestra Italiana ha fatto nuovamente centro. Un "concertone" lungo 3 ore, tra musica e un vero e proprio dialogo con il pubblico presente. Lo spettacolo ha preso il via con "Era de maggio" (di Salvatore Di Giacomo), uno dei brani più amati dallo showman, da sempre presente nelle sue scalette. Lo show è proseguito con numerosi e commoventi omaggi ai grandi della cultura partenopea e italiana. Da "Reginella" di Roberto Murolo a "'O sarracino" di Renato Carosone, da "Piove" di Domenico Modugno" a "'O surdato 'nnamurato": Arbore insieme ai suoi 15 talentuosi musicisti che ama definire "all stars" (l'Orchestra ha festeggiato quest'anno 28 anni di ensemble insieme a Renzo) ha ipnotizzato e travolto il pubblico presente, conquistando a più riprese standing ovation e applausi a scena aperta. (ANSA).

Musica:ultima data Start Tour Ligabue a stadio Olimpico Roma

(ANSA) - ROMA, 11 LUG - Il 12 luglio allo Stadio Olimpico di Roma l'ultima data dello Start Tour 2019, di Ligabue I biglietti per il concerto sono disponibili su TicketOne.it, nei punti vendita e nelle prevendite abituali. Con il rocker sul palco Luciano Luisi (tastiere, cori), Max Cottafavi (chitarre), Federico Poggipollini (chitarre elettriche, cori), Davide Pezzin (basso) e Ivano Zanotti (batteria, percussioni). (ANSA).