F1 Usa: Hamilton fa i conti, vola e si prende pole

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - E' di Lewis Hamilton la pole position del Gran premio degli Stati Uniti: il britannico della Mercedes partirà davanti a tutti dopo aver fatto registrare il miglior tempo nelle qualifiche ad Austin. Secondo tempo per Sebastian Vettel, che però partirà dalla terza fila a causa della penalità di venerdì. Terzo tempo ma prima fila per Kimi Raikkonen; seguono Valtteri Bottas, Ricciardo e Okon. Problemi per Verstappen, che ha rotto la sospensione posteriore destra passando sopra un dosso artificiale in uscita da una curva: per lui rientro ai box e ritiro senza poter disputare la Q2. Lewis Hamilton vede avvicinarsi, dunque, il traguardo più importante della stagione: è, infatti, a una manciata di punti dal quinto sigillo iridato di una carriera stratosferica. Il britannico della Mercedes,...

Gallerie

F1 Usa: Hamilton fa i conti, vola e si prende pole

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - E' di Lewis Hamilton la pole position del Gran premio degli Stati Uniti: il britannico della Mercedes partirà davanti a tutti dopo aver fatto registrare il miglior tempo nelle qualifiche ad Austin. Secondo tempo per Sebastian Vettel, che però partirà dalla terza fila a causa della penalità di venerdì. Terzo tempo ma prima fila per Kimi Raikkonen; seguono Valtteri Bottas, Ricciardo e Okon. Problemi per Verstappen, che ha rotto la sospensione posteriore destra passando sopra un dosso artificiale in uscita da una curva: per lui rientro ai box e ritiro senza poter disputare la Q2. Lewis Hamilton vede avvicinarsi, dunque, il traguardo più importante della stagione: è, infatti, a una manciata di punti dal quinto sigillo iridato di una carriera stratosferica. Il britannico della Mercedes, già stasera ad Austin, sulla cui pista si disputerà il Gp degli Stati Uniti, comincia a fare i conti. Per mettersi in tasca il titolo, il pilota più veloce del mondo deve far salire il margine su Sebastian Vettel da 67 a 75 punti. Sarebbe il colpo del definitivo ko perché, in quel caso, se anche il tedesco della Ferrari vincesse gli ultimi tre Gran premi della stagione (in Messico, in Brasile e a Yas Marina, negli Emirati Arabi Uniti), a fronte di uno zero in fatto di punti da parte del britannico, sarebbe sempre Hamilton a laurearsi campione del mondo per il maggior numero di Gp vinti in stagione. Ricapitolando: Lewis diventerà campione già nella serata italiana di domani se trionfa e Vettel arriva terzo; se chiude al secondo posto e il tedesco si piazzasse quinto; se è terzo e il ferrarista è settimo; se si classifica quarto e Vettel non riesce ad andare oltre l'ottavo posto; se è quinto e la Ferrari è nona; se è sesto, con il tedesco fuori dai punti. In altre parole, Vettel dovrà cercare in tutti i modi di conquistare il maggior numero di punti; invece, se dovesse uscire fuori gara, consegnerebbe il Mondiale al rivale. Intanto, sempre ad Austin, ieri sono stati presentati i nuovi pneumatici Pirelli che verranno utilizzati nella prossima stagione della Formula 1. Avranno tre soli colori, gli stessi in ogni gara: corrisponderanno alle 'hard', alle 'medium' e alle 'soft'. Le mescole saranno cinque o sei, dipenderà dai vari circuiti. La fornitura, almeno in teoria, dovrebbe restare fino al triennio 2020/23 di F1.(ANSA).

MotoGp: Marquez campione del mondo

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - Marc Marquez si conferma campione del mondo della MotoGp per la terza volta consecutiva, vincendo il Gran premio del Giappone disputato sulla pista di Motegi. Lo spagnolo della Honda ha approfittato della caduta al penultimo giro di Andrea Dovizioso (Ducati), che era secondo. Ora l'italiano non può più raggiungerlo in classifica nelle tre gare che mancano alla fine della stagione. Sono sette i titoli iridati nella carriera di Marquez. Secondo al traguardo il britannico Cal Cruchtlow (Honda), terzo Alex Rins (Suzuki). Quarto posto per Valentino Rossi (Yamaha), che ha preceduto Alvaro Bautista (Ducati), quinto, Johann Zarco (Yamaha), sesto, e Maverick Vinales (Yamaha), settimo.

Pallavolo: Mondiali donne, bronzo alla Cina

(ANSA) - ROMA, 20 OTT - La Cina ha conquistato la medaglia di bronzo ai campionati mondiali di pallavolo femminile in corso in Giappone. Le campionesse olimpiche (battute ieri in semifinale dall'Italia) nella finalina hanno battuto l'Olanda 3-0 (25-22, 25-19, 25-14) aggiudicandosi il terzo posto nella competizione iridata.

Moto: Giappone, pole Dovizioso,

(ANSA) - ROMA, 20 OTT - Andrea Dovizioso ha ottenuto la pole del Gran premio del Giappone, classe MotoGp. Con il tempo di 1'44"590 il romagnolo della Ducati ha preceduto il francese Johann Zarco (+0.068) con la Yamaha non ufficiale e l'australiano Jack Miller (+0.137). Solo 5/o tempo e seconda fila per il leader del Mondiale Marco Marquez, preceduto anche da Cal Crutchlow. Nono tempo e terza fila per Valentino Rossi (+0.675), preceduto da Vinales (6/o), Iannone (7/o) e Rins (8/o).

Pallavolo: Mondiali, Italdonne in finale

ROMA, 19 OTT - L'Italia batte la Cina 3-2 e vola in finale per l'oro nel Mondiale femminile di pallavolo, in Giappone. Le azzurre domani, non prima delle 12,40, affronteranno la Serbia. Le ragazze guidate dal ct Mazzanti, dopo avere vinto nettamente il primo set per 25-18, hanno ceduto il secondo alle cinesi per 25-21, ma sono tornate avanti nel terzo per 25-16. La Cina è riuscita, aggiudicandosi il quarto parziale, a trascinare l'Italia fino al tie-break, imponendosi per 31-29 nella quarta partita. Infine, al tie-break, il carattere di Sylla e compagne hanno prevalso, regalando la finale del Mondiale all'Italia grazie a un 17-15 finale.

Moto: Giappone, Dovizioso il più veloce nelle prime libere

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - Andrea Dovizioso, in sella alla sua Ducati, ha fatto registrare il miglior tempo nelle prime prove libere sul circuito di Motegi, dove domenica si correrà il Gran Premio del Giappone. Il pilota italiano ha girato in 1'45''358 mettendosi alle spalle la Honda di Cal Crutchlow e la Yamaha di Johann Zarco. Lo spagnolo Marc Marquez, che proprio sul circuito giapponese si gioca il primo match point per il suo settimo titolo mondiale, ha realizzato il quarto tempo girando con la sua Honda in 1'45''498. Nono crono, invece, per Valentino Rossi. Niente da fare, infine, per Jorge Lorenzo che salterà il Gran Premio di Motegi in seguito alla frattura alla mano rimediata in Thailandia. Lo spagnolo non è riuscito a recuperare dall'infortunio e ha dichiarato forfait.(ANSA).

TENNIS

Kremlin Cup, le foto del match Seppi-Herbert

Il tennista azzurro Andreas Seppi si è qualificato per i quarti di finale del torneo "VTB Kremlin Cup", un ATP 250 con un montepremi di 856.445 dollari, che si disputa sui campi indoor di Mosca, Russia. Il 34enne di Caldaro, numero 46 della classifica mondiale, già vincitore a Mosca sei anni addietro, ha sconfitto con il punteggio di 7-6(6) 7-6(5) il francese Pierre-Hugues Herbert, numero 51 Atp. Ai quarti di finale, in programma domani, venerdì 19 ottobre, Seppi affronterà il vincitore della sfida tra il serbo Filip Krajinovic, numero 34 Atp e quarta testa di serie, e il russo Evgeny Donskoy, numero 105 del ranking mondiale. 

Moto: Dovizioso, sarebbe bello Marquez futuro compagno

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - "Sarebbe bello averlo come compagno di squadra": così Andrea Dovizioso ai microfoni di Skysport, alla vigilia del motogp di Giappone, sul rivale e leader della classifica mondiale Marc Marquez, che attualmente guida una Honda. "Tra 2 anni, alla scadenza del suo contratto -ha detto Dovizioso -che sul circuito di Motegi domenica si gioca le ultime possibilità di avvicinarsi a Marquez nella lotta per il titolo- in tanti cercheranno di ingaggiare Marquez e sarebbe strano non lo facesse anche la Ducati. Ora comunque non c'è assolutamente niente in ballo. Sarebbe bello averlo come compagno di squadra, anche perché potrei vedere i suoi dati, sarebbe importante per lo sviluppo della moto".

Calcio: Neymar rivuole il Barcellona

(ANSA) - ROMA, 17 OTT - Sono passati solo due anni dal suo addio al Barcellona, per trasferirsi al PSG, ma Neymar avrebbe espresso il desiderio di tornare al Camp Nou, per giocare ancora al fianco di Suarez e Messi. Ne è convinto il Mundo deportivo che parla di messaggi inequivocabili, lanciati dal fantasista brasiliano all'indirizzo dei dirigenti del club. In ogni caso, riportare Neymar in Catalogna non è impresa facile, sia dal punto di vista economico sia ambientale. All'epoca del suo divorzio dal Barca, si disse che il padre avrebbe chiesto al club 26 milioni di ingaggio a stagione e che la dirigenza blaugrana avrebbe rifiutato di sborsarli. Il giocatore brasiliano, dal canto suo, ha sempre messo in risalto "la grandezza del Barça, il miglior club del mondo". Lui e il suo ambiente insistono e vorrebbero tornare, per il Barça non è impossibile, ma solo molto complicato. Anche alla luce del fatto che la squadra ha affiancato a Suarez e Messi un altro brasiliano del calibro di Coutinho, pagato al Liverpool 160 milioni.

Basket: Nba, 32 punti Curry e Golden State batte Oklahoma

(ANSA) - OAKLAND (CALIFORNIA), 17 OTT - Trentadue punti, nove assist ed otto rimbalzi. Ecco il biglietto da visita di Stephen Curry all'avvio della nuova stagione Nba. Sommandolo a quello di Kevin Durant (27 punti, più otto rimbalzi e sei assist) si ottiene la vittoria dei Golden State Warriors che hanno battuto 108-100 gli Oklahoma City Thunder, senza lasciarsi distrarre dalla cerimonia per la consegna degli anelli ai vincitori del titolo 2017-2018 che ha preceduto l'incontro. Nemmeno un grande Paul George (27 punti) è riuscito a risollevare le sorti di Oklahoma, priva della stella Russell Westbrook, operato al ginocchio il mese scorso. Nell'altra partita di avvio stagione, giocata a Boston, Jayson Tatum ha realizzato 23 punti (e catturato nove rimbalzi) contribuendo al successo dei Celtics su Philadelphia (105-87). Marcus Morris ha aggiunto 16 punti e 10 rimbalzi, partendo dalla panchina. Per Al Horford nove punti e cinque stoppate.